geoturismo viaggi natura geologia Geoturismo viaggi trekking  natura
viaggi scuole libri geoturismo
geoturismo viaggi attivita geoturismo scuole musei e itinerari
Geoturismo escursioni e viaggi itinerari tematici

7 Giorni in Valle Maira (CN)
Dinosauri, pietre e leggende nella terra degli occitani.

Domenica 16 Agosto 2020
DA NON PERDERE !

Itinerari inconsueti sull’Altopiano della Gardetta, con panorami spettacolari su vette poco frequentate dai turisti. Una piena settimana giorni organizzata con l’associazione Geoturismo, che promuove i viaggi più belli legati al tema della geologia.

Rocca La Meja

Trekking di sette giorni da vivere oltre i 2000 metri in uno dei luoghi più suggestivi delle Alpi cuneesi, la magica Valle Maira. Guidati dai geologi andremo alla scoperta dei sentieri e dei panorami più nascosti.

Per partecipare e' obbligatoria l'iscrizione

PROGRAMMA GIORNALIERO

Appuntamento alle ore 9.30 alla Riserva dei Ciciu di Villar San Costanzo.

PROGRAMMA GIORNALIERO
G1 Giganti di pietra e leggende. Mattino: Appuntamento in bassa Valle Maira alla Riserva dei Ciciu di Villar San Costanzo. Visita della Riserva famosa per il fenomeno geologico dei funghi di pietra. Arrivare con pranzo al sacco da casa, oppure possibilità di acquisto in loco (avvisare in anticipo). Pomeriggio: Escursione sul Sentiero dei Ciclamini di Macra. Arrivo e sistemazione alla Locanda del Silenzio di Camoglieres. Cena e pernottamento.

G2 Grotte e sorgenti. Trasferimento ad Acceglio ed escursione dei laghi in alta quota. Grotte di Travertino, Sorgenti del Maira, Lago Visaisa, Lago Apzoi.
Arrivo a Chiappera e sistemazione nella struttura "La Scuola di Chiappera".

G3 L'alta Valle Maira. Fino a fine luglio: escursione panoramica delle Cascate di Stroppia fino al Lago Niera. Ad agosto: escursione ad anello intorno agli speroni di roccia della Provenzale e della Castello, montagne simbolo della Valle Maira. Pernottamento nella struttura "La Scuola di Chiappera".

G4 L'altopiano delle Gardetta. Là dove camminavano i dinosauri. Trasferimento sull'Altopiano della Gardetta, riconosciuto nel 2001 come Patrimonio Geologico Italiano. Sarete accompagnati dal geologo che nel 2008 ha iniziato a scoprire le prime impronte di arcosauri, rettili triassici progenitori dei dinosauri. Giornata ricca di suggestioni che insegnano a leggere la storia raccontata dalle rocce, immersi in un panorama mozzafiato dominato dalla guglia di Rocca La Meja, montagna simbolo della Provincia di Cuneo. Pernottamento nella struttura "Sagna Rotonda", panoramica borgata nel comune di Marmora.

G5 Elva, tesori medievali della cultura occitana. Trasferimento a Elva, la Perla della Valle Maira. Escursione "Emozioni panoramiche sui precipizi del Vallone d'Elva". La fremo Cuncunà: roccia simbolo di Elva; il Monte Bettone; il Bettonetto. Trasferimento al Colle di Sampeyre, di fronte al Monviso: escursione del Monte Nebin. L'escursione prevede tappe automobilistiche. Nel pomeriggio, arrivo e sistemazione a Elva, con rilassante esperienza sensoriale nella spa del Resort Le Colonne, dove saremo ospiti.

G6 Lontani dai fondovalle a fil di cielo. Escursione "Panorami nei boschi e nelle praterie di Elva, alla scoperta di antichi sentieri". Piacevole passeggiata panoramica immersi in boschi aperti di larici e rododendri. Cena e pernottamento a Elva.

G7 Dronero paese medievale. Discesa in bassa Valle Maira e visita al paese medievale di Dronero.

Nota: in alcune serate, se il meteo lo permetterà, si osserveranno le stelle con un esperto di mitologia celeste.

La guida, Enrico Collo, e' lo scopritore dell'importante ritrovamento e ci raccontera' tutti i dettagli della ricerca condotta.
(Leggi maggiori dettagli FONTE: www.naturaoccitana.it)

impronte dinosauro ticinosuchus dinosauri val maira

Costo del viaggio di 7 giorni (6 notti, 6 cene, 6 colazioni): 890€

Comprende: organizzazione e accompagnamento da parte di uno o due soci responsabili (geologi) e loro spese; tutti i pernottamenti in HB (colazione e cena) nelle strutture descritte nel programma, assicurazione RC e medica.

Non comprende: i pranzi (organizzabili autonomamente e acquistabili in rifugio o in paese), spese di carattere personale; bevande al di fuori dell’acqua e tutto quanto non menzionato alla voce “la quota comprende”.
I trasferimenti sono a carico dei partecipanti che percio' dovranno usare un mezzo proprio per raggiungere il luogo di inizio del viaggio e per gli spostamenti per raggiungere il luogo di inizio e il rientro delle escursioni.

E' obbligatoria la tessera dell'Associazione Geoturismo in corso di validita' per il 2020, e' possiible avere la tessera la mattina dell'escursione (Compresa nel prezzo)

Per partecipare e' obbligatoria l'iscrizione on-line attraverso il modulo

Per informazioni Associazione Geturismo: tel 338.7683188

Rocca La Meja dal Passo Gardetta

Che cosa è la tre giorni di Geoturismo in Valle Maira?
Una vacanza naturalistica in cui si attraverserà una delle valli più intatte delle Alpi, all'insegna della cultura e dei grandiosi panorami che si possono ammirare dalle montagne della Valle Maira: l'amore della natura e il piacere della scoperta rappresentano lo spirito di avventura che ci accompagnerà.

A chi si rivolge
Il viaggio si pone come obiettivo l'esplorazione geologica di un settore delle Alpi Occidentali (Alpi Cozie Meridionali), con tematiche affrontate a livello semplice e didattico, secondo i canoni del geoturismo, in uno spirito di vacanza escursionistico-paesaggistica in una delle valli cuneesi che meglio rappresentano lo spirito della cultura occitana.

Non sono presenti difficoltà escursionistiche particolari, trattandosi il primo giorno di un tour automobilistico attraverso la Valle Maira; il secondo giorno si rimane al pianoro della Gardetta, risalendo sulla facile cresta del Bric Cassin e camminando nelle praterie dell'altopiano; il terzo giorno, trasferimento in auto a Saretto di Acceglio, per affrontare la breve escursione che giunge alle Sorgenti del Maira, e a Chiappera, con passeggiata in piano fino alla base delle Cascate di Stroppia.

Le iscrizioni non sono dunque riservate soltanto a un pubblico "specializzato" nel campo della geologia, ma aperte a tutti coloro che amano la montagna e che si sono chiesti, almeno una volta nella vita, guardando il panorama dalla vetta di una montagna: "Ma come è nato tutto ciò?"

Ideale per tutti gli appassionati e studiosi di natura e ambiente, da bambini agli adulti di tutte le eta' che vogliano scoprire l'incredibile storia dell'oceano che col tempo si trasformò nelle Alpi, delle lagune e delle spiagge popolate da dinosauri e rettili preistorici.
Le bellezze selvagge della Valle Maira sono un'enciclopedia naturale che si lascia sfogliare passo dopo passo, panorama dopo panorama.

Cosa portare: abbigliamento da montagna, scarponi, mantelline per la pioggia, cappello e occhiali per protezione dal sole. Creme protettive per il sole.

Regole protezione Covid 19:
> Seguire con attenzione le indicazioni del socio accompagnatore
> Salutarsi solo “a distanza”
> Portare la mascherina, i guanti e il gel, secondo le disposizioni di legge e indossarli durante i trasferimenti e quando il distanziamento fisico risultasse insufficiente. Portare mascherine di scorta. Durante lo sforzo fisico all’aperto non è obbligatoria la mascherina.
> In cammino, rispettare la distanza minima di 2 metri da chi ti precede e da chi ti segue, non sorpassare se non è indispensabile (ad es. per prestare aiuto a qualcuno)
> Nei momenti di sosta o di pausa pranzo mantenere la distanza minima di un metro dagli altri partecipanti
> Evitare assolutamente di bere da borracce condivise al di fuori di eventuali nuclei familiari
> Divieto di scambio di abbigliamento ed attrezzature
> Rispetta le decisioni dell’accompagnatore.


copyright geoturismo
scrivici