geoturismo viaggi natura geologia Geoturismo viaggi trekking  natura
viaggi scuole libri geoturismo
geoturismo viaggi attivita geoturismo scuole musei e itinerari
Geoturismo escursioni e viaggi itinerari tematici

Il Vesuvio

Come raggiungere la zona:
In auto:
percorrere l'autostrada A3 Napoli - Salerno fino alle uscite Ercolano o Torre del Greco poi seguire le indicazioni:

In treno:
E' possibile raggiungere il Vesuvio con i mezzi pubblici. Dalla stazione di Napoli Centrale si prende la Ferrovia Circumvesuviana e si raggiunge la stazione Ercolano-Scavi. Nel piazzale della stazione funziona un servizio di autobus di linea e di taxi che conducono fino al Vesuvio alla quota di 1000 metri dove bisogna proseguire a piedi.


LUOGO
L'Italia è terra di vulcani e d'arte, per queste ragioni già dal 1600 giungevano numerosi viaggiatori alla scoperta di queste meraviglie offerte dalla nostra penisola. Tra le mete più frequentate, in particolare dai visitatori del nord Europa, il Vesuvio.

Il luogo merita una visita per la sua paesaggistica, e poiche' si tratta di un esemplare area geologica. Il vesuvio infatti, in passato, a dato luogo ad eruzioni che avendo caratteristiche peculiari sono state denominate eruzioni pliniane o vulcaniane.
Le eruzioni pliniane o vulcaniane sono eruzioni altamente esplosive che formano una colonna eruttiva alta alcune decine di chilometri, costituite da gas e particelle solide (pomici, ceneri e frammenti di roccia).
Tali eruzioni prendono il loro nome da Plinio il Giovane, che descrisse per la prima volta il fenomeno, osservandolo durante la famosa eruzione del Vesuvio del 79 d.C.
Sono chiamate anche "vulcaniane" poiché prendono il nome da Vulcano, l'isola a largo della Sicilia su cui esiste un vulcano con attività eruttiva di tipo vulcaniano.
Queste eruzioni portano alla formazione di depositi da caduta, caratterizzati da elevata distribuzione areale.

L'area e' oggi il Parco Nazionale del Vesuvio; i sentieri che portano al cratere sono in fase di sistemazione.

Da vedere

Una volta raggiunta quota 1000 si procede su una ripida salita per quasi un chilometro. In un quarto d'ora si arriva al bordo occidentale del cratere (1180 metri).
Qui incontriamo la biglietteria. Il cratere può essere visitato durante tutto l'anno, a meno di cattive condizioni condizioni metereologiche.
Il cratere ha una circonferenza dell'orlo di circa 500 metri, al centro si apre una cavità profonda piu' di 300 metri. E' possibile, attraverso il sentiero, raggiungere la Capannuccia (a circa 1170 metri) da cui si puo' raggiungere il punto più alto del Vesuvio (1279 metri).

Tra i luoghi piu' interessanti e' da citare la Valle dell'Inferno, Somma Vesuviana, il Monte Somma e la Punta Nasone.

Mappa area Vesuvio

 


SicurezzaRete
scrivici