geoturismo viaggi natura geologia Geoturismo viaggi trekking  natura
viaggi scuole libri geoturismo
geoturismo viaggi attivita geoturismo scuole musei e itinerari
Geoturismo escursioni e viaggi itinerari tematici


Lazio

Museo di Arte e Giacimenti Minerari

Latina
Facoltà di Ingegneria, V.le Le Corbusier, 381 Tel. 0773/629988 (Privato)

aperto su richiesta
ingresso gratuito

Il museo documenta le diverse rocce ornamentali prodotte nelle varie regioni italiane. Sono circa 150 le rocce ornamentali esposte, il cui nucleo iniziale è costituito da circa 60 lastre. La collezione conserva alcuni "verdi" della Valle d'Aosta, le rocce ornamentali della Lombardia (Botticino) e del Trentino. Il Veneto e il Friuli sono rappresentati dal "Rosso di Verona" mentre la Toscana è rappresentata dal marmo di Carrara delle Apuane, dai marmi della Montagnola Senese e dal Travertino di Rapolano. Il Lazio è presente con i classici "Peperino" e il "Travertino Romano". Infine, la Sardegna è rappresentata da numerose varietà di rocce silicatiche che vanno dai graniti alle dioriti e rioliti.

Museo di Geologia

Roma
Univ. degli Studi "La Sapienza", Dip. di Scienze della Terra, p.le Aldo Moro, 5 Tel. 06/49914825

aperto 10-13 e 14-17 da lunedì a giovedì, venerdì su richiesta - chiuso sabato e domenica e nei mesi di luglio e agosto
ingresso gratuito

Il museo conserva una vasta documentazione di cartografia geologica antica e moderna. Tra le collezioni si segnala quella di T. Belli costituita da circa 500 tra marmi e pietre ornamentali provenienti dagli scavi di Roma antica; a questa si aggiunge la collezione Dodwell con oltre 1000 "marmette" quadrate provenienti da varie località europee.

Museo di Mineralogia

Roma
Università degli Studi "La Sapienza", Dip. di Scienze della Terra, p.le Aldo Moro, 5 Tel. 06/49914887

aperto 9-13.30 da mercoledì a venerdì, 9-13.30-17.30 lunedì e martedì - chiuso sabato e domenica
ingresso gratuito

I campioni esposti sono una selezione dei più importanti minerali dei giacimenti classici italiani. L'Isola d'Elba con i minerali delle pegmatiti e l'ematite; la Sicilia con zolfo, celestina, aragonite ed hauerite; la Sardegna con fosgenite, covellina ed anglesite verde; i minerali vulcanici del Lazio e del Vesuvio; alcuni esempi di minerali alpini; i famosi quarzi diamante dei marmi di Carrara e una ricca collezione di meteoriti in cui spicca quella di Uegit (Somalia) di 252 kg.

Museo di Paleontologia

Roma
Univ. degli Studi "La Sapienza", Dip. di Scienza della Terra, p.le Aldo Moro, 5 Tel. 06/49914315

aperto 9-13 - chiuso sabato e domenica
ingresso gratuito

Il museo presenta fossili di invertebrati, tra questi il Corycium enigmaticum, uno dei più antichi fossili conosciuti. Vi sono poi fossili di vertebrati, soprattutto del Quaternario del Lazio e di alcune isole del Mediterraneo.

Museo Civico Naturalistico dei Monti Prenestini
Il Museo Civico Naturalistico dei Monti Prenestini, inaugurato nel giugno 2001 è dotato di sistemi espositivi innovativi e fortemente didattici, offrendo una visione completa dei Monti Prenestini e si propone come centro ideale per le escursioni nel territorio, attraverso una sentieristica specializzata. Le sale ospitano fedeli ricostruzioni (diorami) dei più caratteristici ambienti dei Monti Prenestini, quali: il pascolo, il prato, il bosco misto, l’acqua dolce, la grotta carsica; inoltre, sono presenti pannelli esplicativi su temi legati alla biologia, geologia e paleontologia del territorio.

Indirizzo: Piazza Aristide Frezza, 6, Capranica Prenestina, 00030 (Roma)
Come arrivare: Auto: Autostrada A1 uscita ai caselli San Cesareo o Valmontone, seguire le indicazioni per Palestrina, poi continuare in direzione Capranica Prenestina. Autolinee CO.TRA.L: partenza dalla Stazione Anagnina (Metro A), cambio a Palestrina per Capranica. Autostrada A2 Roma-L'Aquila: uscita Tivoli, direzione Palestrina - Capranica Prenestina; uscita Castel Madama, direzione San Vito Romano - Capranica Prenestina.
Orario invernale: lunedì e martedì: chiuso, mercoledì, giovedì e venerdì 09,30-13,30 e 15,00-17,30; sabato e domenica 9,30-13,30 e 15,00-18,00;
Orario estivo: lunedì e martedì: chiuso, mercoledì, giovedì e venerdì 9,30-13,30 e 15,00-17,30; sabato e domenica 9,30-13,30 e 16,00-19,00.
Biglietto di ingresso: € 3,00, ingresso gruppi scolastici € 2,50 (a persona), ingresso gruppi € 3,00 (una gratuità ogni 10 paganti), gratuito per i bambini al disotto dei 6 anni di età.
Telefono: 06.9584126 Fax: 06.9584337
Indirizzo di posta elettronica e sito internet: museo@comunecapranica.it; www.comunecapranica.it


Mostra Mineraria Permanente
L’Oasi di Sapientia, presso Sutri, è stata realizzata negli anni Ottanta dallo scienziato Marcello Creti insieme ad alcuni suoi stretti collaboratori. Sovrasta l’intero parco il Monastero di San Giacomo, la cui storia è legata al periodo della Santa Inquisizione in quanto fu una delle sedi di giudizio: intorno al 1556 San Carlo Borromeo, moderatore del Santo Uffizio, intervenne nel processo a carico del Cardinale Giovanni Moroni che fu condotto in questo Monastero per essere processato perché sospetto di eresia.

I sotterranei del Monastero sono percorsi da un dedalo di gallerie, cunicoli e vani scavati nel banco di tufo. Essi ospitano attualmente ula Mostra Mineraria Permanente, risultato di una lunga ricerca fatta da Marcello Creti sulle formazioni cristalline, seguita da ritrovamenti in tutto il mondo, così ricchi e diversificati che gli hanno consentito di allestire una mostra di grande importanza didattica può essere considerata unica nel suo genere. La Mostra venne inaugurata da nel 1985 da Angelo Lombardi. Accanto a varie campionature di minerali, si trovano anche fossili.

Via Cassia, km. 50- località Sapientia – Sutri
Orario: domenica 09.30-16.00
Tel: +39 0761600463
Ingresso:
Intero: € 5.50
Ridotto: € 3.50
www.oasidisapientia.it



SicurezzaRete
scrivici